La tua bussola precisa per farti capire come ragionare per
Avere Successo!
11
Lug
Personal Branding con Linkedin

Se un azienda investe per farsi conoscere perché non dovresti farlo anche tu come persona? Le multinazionali sono disposte a spendere tempo e risorse per LinkedIn, questo significa che il mercato ha bisogno di conoscenze sul tema.

L’Italia è la terza Community nazionale più grande d’Europa con oltre 11 milioni di iscritti solo in Italia, tuttavia ancora alcuni dipendenti scrivono diversamente il nome della società, altri confondono il ruolo, altri ancora usano foto poco professionali, altri usano LinkedIn ma sentono il bisogno di passare ad un livello superiore.

Vi presentiamo dei consigli utili per settare il vostro profilo su LinkedIn come strumento per fare Personal Branding Professionale.

Crea un profilo ottimizzato con un forte impatto sociale: lavora sull'anteprima del tuo profilo.

Perchè? Prima di arrivare alla tua pagina gli utenti vedono l’anteprima mostrata nei risultati di ricerca effettuata su Google o su LinkedIn stesso. In seguito decidono di vedere il tuo profilo. La tua anteprima è il tuo biglietto da visita e deve essere: chiara, completa e migliore delle altre con cui competi.

Puoi inserire 120 caratteri dove dovrai sfruttare al massimo le tue capacità di sintesi inserendo le tue migliori competenze e mettendo in risalto il motivo per la quale siamo migliori della nostra concorrenza.

Puoi dare un tocco di vivacità inserendo un emoji divisoria o il link del tuo Sito Web o quello della tua Azienda.

Attenzione: Il sommario professionale non corrisponde all’attuale mansione o posizione lavorativa, per questi dati esiste un altro campo da compilare. Sul profilo è possibile anche compiete attività di SEO in modo da far crescere il Ranking su Google del tuo profilo Linkedin. A seguito servono alcuni giorni per far sì che Google aggiorni la versione.

Trucco: per accellerare i tempi basterebbe condividere il proprio profilo su Google+ e nell’arco di qualche ora le informazioni verranno aggiornate.

La foto del profilo deve trasmettere un messaggio coerente con ciò che sei o che vorresti essere a livello lavorativo.

Privilegia foto in primo piano (il viso deve coprire il 70% dello spazio totale disponibile), focalizza sul viso, aspetto sorridente, non aggiungere distrazioni visive che non siano coerenti con il messaggio che vuoi dare. 

Puoi caricare il formato JPG, GIF o PNG e le dimensioni consigliate sono 400X400 px.

Per la foto di background deve dare un idea delle competenze, o la tematica lavorativa sulla quale siamo più forti. Le dimensioni ideali sono 1,400 x 425 px. Usa solo immagini di cui hai diritto di utilizzo.

Misura quanto è “Attraente” l’anteprima del tuo profilo

Una volta sistemata la foto e il sommario relativo al tuo profilo testa quanta attenzione genera: dividi il numero di clic sul tuo profilo al numero di visulizzazioni sul Linkedin (CTR).

Come Google Adwords il CTR si usa come indicatore di qualità ed efficacia. LinkedIn solo nelle sue versioni a pagamento di consente di ottenere questo dato senza il bisogno di calcolarlo, tuttavia non è un dato difficile da estrapolare.

Rendi il tuo profilo visibile a tutti, quindi visibile non solo alla nostra rete contatti, altrimenti anche chi ti cerca non potrà vederti. Come fare? Dal menu “impostazioni” e poi in “Gestisci il tuo profilo pubblico”. Sulla destra dovrei selezionare la voce “Rendi il tuo Profilo Visibile a Tutti”

Se accetti connessioni dei tuoi concorrenti o da sconosciuti è possibile fare in modo che le tue connessioni siano visibili solo a te. Vai sul tuo accaount e in corrispondenza della foto scegli la scheda:

Privacy e Impostazioni > Privacy > Chi può vedere i tuoi collegamenti > Solo Tu.

Disabilita le notifiche automatiche, in quanto come impostazione di partenza ogni aggiornamento di profilo viene notificato ai tuoi collegamenti. Quindi per disabilitarlo vai su:

Privacy e Impostazioni > Privacy > disabilita la spunta su Condivisione delle modifiche del profilo.

Quando termini le tue modifiche puoi reimpostarlo.

Ottimizza riepilogo e interattività

Linkedin ti permette di integrare con facilità elementi interattivi, tra cui video, foto, presentazioni in PDF.

Quindi dentro il tuo profilo integra elementi interattivi per ogni esperienza lavorativa, come video presentazioni, certificazioni di corsi formativi, link a tue proprietà social media o proprietà digitali, recensioni di persone con cui lavori, tutto questo genera una buona interazione.

Assicurati di associare il nome corretto della tua azienda al tuo profilo sfruttando i suggerimenti proposti mentre digiti. Più avanti parleremo delle pagine vetrina che servono a valorizzare specifiche entità aziendali. Se la tua azienda non è nell’elenco, sarà necessario creare una pagine aziendale.

Per le competenze o skill nella modalità di editing hai la possibilità di effettuare drag end drop delle competenze in base a quale vuoi dare più visibilità, sposta nelle prime 4 posizioni le competenze a cui tieni di più professionalmente perché molti degli utenti visitano il tuo profilo in modo sbrigativo e veloce.

Prima di inserire le tue competenze usa lo strumento Topic per scegliere quali competenze sono più adatte al tuo profilo.

Come funziona Topic? Poniamo che tu voglia inserire come competenza Marketing, quindi esegui il login in LinkedIn e digita sulla barra: www.likedin.com/topic/marketing/ e scopri i risultati su chi e quanto viene usata questa parola dagli utenti.

Sviluppa relazioni di business per far crescere il tuo business, chiedi collecamenti ai tuoi colleghi di università e di lavoro o che ti interessa seguire e inizia ad ampliare la tua rete di contatti. Ricorda che su LinkedIn esiste un principio di fiducia, in quanto decidi di far accedere le persone a cui chiedi il collegamento o viceversa, i tuoi dati personali.

Ottieni recensioni sulla tua personalità

Puoi accumulare conferme della tua professionalità da parte delle persone con cui hai collaborato nei vari passaggi della tua carriera. Un’altra opzione per i professionisti è chiedere di lasciare una recensione ai tuoi clienti dopo aver fatto un buon lavoro attraverso la conferma delle competenze.

Raccogli segnalazioni associate alla tua professionalità

Linkedin assegna un certa importanza alle segnalazioni ricevute.

Ma cosa sono le segnalazioni? Sono uno strumento utilissimo per il vostro personal branding. Sul menù dove può essere mandato il messaggio, appare la tendina che riporta la dicitura “Segnala”. Qui possiamo scrivere cosa pensiamo a proposito del collegamento, esplicandone le qualità lavorative e il contesto per la quale sono emerse, è possibile anche inserire il lavoro che stavi facendo quando hai avuto a che fare con il contatto.

La coerenza tra parole chiave usate nel profilo e quelle nelle segnlazioni e le competenze confermate diverrà fattore rilevante del profilo.

Setting del portale per le funzionalità aggiuntive

La lingua inglese è quella che offre maggiori funzionalità. Come si cambia la lingua su LinkedIn? Entra nella sessione “profili e navigazione”, vai in alto a destra su:

Privacy e Impostazioni > scegli lingua e seleziona inglese.

Tra le funzionalità che potrebbero esserti utili c’è Pulse.

Cos’è Pulse? Pulse ti permette di gestire un vero e proprio blog personale e dentro Linkedin. Pulse risolve il problema che molti manager non hanno il tempo di infrastrutturare un blog personale, o L'impossibilità per tempo e risorse per creare un dominio. I post scritti su Pulse appaiono accanto alla ricerca del tuo profilo quindi i contenuti rispecchiano il tuo brand o gli argomenti di cui ti occupi.

Tratterempo Pulse in altri articoli nell’ottica di un piano editoriale di Content Marketing.

Per scoprire gli altri consigli a riguardo, continua a seguire il nostro blog e scopri tutto quello che devi sapere per avere successo con LinkedIn.

Se vuoi conoscere la nostra offerta formativa specifica per i Social Media più professionali, scopri il nostro Servizio di Social Media MarketingContattaci per un Preventivo.